Dal 25 aprile 2024, l’accesso a Venezia sarà su prenotazione e a pagamento (per alcune categorie): ecco tutto quello che devi sapere. 

Dal 25 aprile 2024 l’accesso a Venezia sarà a pagamento? Notizie utili sul contributo d’accesso le trovi in questo post.

Da anni la città di Venezia convive con un fortissimo problema legato all’eccesso di turismo. Già da prima del 2020, anno del Covid, il Comune di Venezia aveva pensato ad un progetto per arginare questo fenomeno ma senza grande successo. In particolare, un nodo significativo, è quello legato alla modalità di riscossione. In un primo momento si era ipotizzato che la riscossione sarebbe stata a carico dei vettori del trasporto (es. treni) ma in fase di verifica si era mostrata l’impossibilità di percorrere questa strada.

Venezia a pagamento? Notizie utili sul contributo d'accesso

Venezia non è la prima località a creare un accesso a pagamento: la particolarità sta nel fatto che non si tratta di prenotare l’accesso ad un sito archeologico (es. Machu Picchu) ma di prenotare l’accesso ad una città fatta di residenti e attività commerciali, culturali, di istruzione e anche ospedaliere. Questo ovviamente non semplifica le cose, soprattutto crea una lunga lista di eccezioni di pagamento del contributo di accesso all’interno della quale non è semplice districarsi.

Ecco che allora il Comune di Venezia ha deciso di mettersi in proprio: è chi vuole venire a Venezia che dovrà prenotare direttamente il suo ingresso, pagarlo e, come conseguenza, riceverà un QR code da mostrare al momento della eventuale verifica.

Informazione molto importante: non per tutte le giornate è prevista la prenotazione e il pagamento. Questi sono le date in cui è previsto.

25, 26, 27, 28, 29 e 30 aprile 2024,

1, 2, 3, 4, 5, 11, 12, 18, 19, 25, 26 maggio 2024

8, 9, 15, 16, 22, 23, 29, 30 giugno 2024

6, 7, 13 e 14 luglio 2024. 

L’accesso in città è a pagamento dalle 8.30 alle 16. Al di fuori di questi orari non è prevista nessuna prenotazione e di conseguenza nessun pagamento. 

Quando si paga per entrare a Venezia?

Nel 2024 l’importo previsto è di €5 a persona. Nel futuro pare che l’idea sia quella di far pagare una cifra che aumenta in base a quante sono le persone prenotate e in base a diverse categorie di giornate. Per ora limitiamoci al fatto che si pagano € 5,00. 

Chi deve prenotare l’accesso a Venezia?

Se parliamo di prenotazione, tutti devono prenotare ad esclusione di chi risiede o è nato nel Comune di Venezia. Ad un eventuale controllo per queste persone basterà mostrare un documento di identità che riporti l’indirizzo di residenza aggiornato.

Se hai previsto di alloggiare in una struttura all’interno del Comune di Venezia dovrai comunque prenotare l’accesso ma sarai esentato dal pagamento. In questo caso, contatta la struttura dove alloggi per informazioni circa il codice che devi inserire al momento della prenotazione.

Sono previste tante esenzioni e non mancheranno nei prossimi giorni/mesi chiarimenti in merito per i casi particolari.

Per vedere tutte le esenzioni ti consiglio di visitare questa pagina dove trovi tutte le casistiche previste. Attenzione che in alcuni casi (ad esempio risiedo a Venezia e voglio invitare una persona a casa) devo accedere alla piattaforma con con SPID, CIE o CNS, devo acquisire un ticket anonimo da inviare al conoscente. Il conoscente, acquisito il ticket, dovrà accedere per validare il ticket.

Venezia a pagamento? Notizie utili sul contributo d'accesso

Dove prenotare l’accesso a Venezia?

La prenotazione va effettuata sul portale https://cda.ve.it/it/. Pare che comunque in zona P.le Roma e Stazione Santa Lucia verranno attivate delle postazioni attraverso le quali si potrà provvedere alla prenotazione e al pagamento dell’accesso.

A prenotazione fatta e pagata verrà rilasciato un QRcode da mostrare in caso di controlli.

Esiste un limite di accessi previsti? 

Per il 2024 non è previsto un limite agli accessi previsti. Quindi ci si potrà prenotare anche last minute il giorno stesso in cui si decide di arrivare in città.

Cosa succede se non pago? 

L’Amministrazione comunale può utilizzare gli strumenti previsti dalla normativa per il recupero dell’evasione ed elusione ed in particolare effettuare verifiche, ispezioni e sopralluoghi mediante personale a ciò autorizzato nei principali punti di accesso della Città. La sanzione amministrativa va da 50 a 300 euro (+10 euro del contributo di accesso).

Si paga per entrare a Venezia? Notizie utili sul contributo d'accesso

Quali conseguenze avrà l’accesso a pagamento sul turismo? 

Difficile ad oggi, prima dell’avvio del progetto, capire quali conseguenze avrà il provvedimento. Riuscirà il ticket ad impedire l’arrivo in massa di visitatori giornalieri nelle giornate in cui è previsto il maggiore afflusso? Oppure la cifra di € 5,00 non scoraggerà chi ha deciso proprio quel giorno di venire in città? Quel che è certo è che in tanti weekend Venezia è presa d’assalto da gruppi di giovani, sopratutto veneti, che arrivano in città anche per bere senza dover mettersi alla guida. Purtroppo la tassa non riuscirà ad impedirlo perché per i veneti basta la prenotazione (ma non sono tenuti al pagamento) e, in ogni caso, dalle ore 16 non sarà necessaria nessuna prenotazione.

Al momento io sono piuttosto scettica sulla reale utilità di un provvedimento così pensato: per molti che verranno a Venezia per motivi culturali anche legati al proprio lavoro, sarà una complicazione che magari porterà a decidere di spostare gli eventi in terraferma o in altre città.

E tu? Hai dei dubbi su questo provvedimento? Cosa ne pensi?

In ogni caso per me la regola aurea che ho esposto in questo post vale sempre: Siate gentili con i Veneziani!