Con colpevole ritardo, sono andata nei giorni scorsi a visitare il Casanova Museum and Experience, a Ca’ Pesaro Papafava. Il museo ha aperto da qualche mese ma io ero sempre al lavoro.

Si tratta di un allestimento che vuole raccontare la figura del veneziano Giacomo Casanova non solo attraverso degli oggetti che gli sono appartenuti o che hanno caratterizzato il suo tempo, ma vuole far immergere il visitatore nella storia del celebre Veneziano. Questo avviene tramite filmati e esperienze immersive. Grazie alle nuove tecnologie infatti, quando ci si propone di raccontare un personaggio, si utilizzano anche strumenti che permettano al visitatore di entrare nella storia raccontata.

Casanova Museum & Experience - ingresso
Casanova Museum & Experience – ingresso

I più distratti conosceranno Casanova per le sue avventure amorose e libertine, qualcuno per la celebre fuga dai Piombi ma forse la minoranza delle persone conoscere il personaggio a tutto tondo: ossia che sia stato si un avventuriero ma anche scrittore, poeta, alchimista, diplomatico e filosofo. Molta della sua vita, Casanova la racconta nel suo Histoire de ma vie (Storia della mia vita) 789 e il 1798 e pubblicato postumo attorno al 1825, in una versione censurata.

Entrati nel museo, i visitatori vengono durati di audioguida, gli stranieri, mentre per gli italiani è possibile ascoltare l’audio diretto in sala. Visitando le sale si nota un buon bilanciamento tra il racconto della vita di Casanova e il suo inserimento nel contesto del secolo nel quale ha vissuto, così ricco di contrasti e innovazioni.

Casanova Museum & Experience – il ‘700

Il museo è diviso in diverse sezioni:

*la nascita, la famiglia, la giovinezza: qui si snoda il racconto della famiglia di Casanova, non certo una famiglia convenzionale dato che sia la madre che il padre furono attori di teatro (e pare che la madre avesse molto più successo del padre). Certo questi tratti avranno influito in maniera importante sul carattere del nostro. E’ un racconto che avviene attraverso la voce e un filmato che raccoglie dipinti e disegni dell’epoca. Comode seggioline in stile settecentesto permettono di godersi appieno tutti i momenti del filmato.

*i viaggi, la società, l’Europa: Casanova attraversò l’Europa in lungo e in largo, venendo quindi a contatto non solo con le corti ma anche i salotti e quindi gli intellettuali del suo tempo. La fama di Casanova come avventuriero poliglotta l’ha spesso preceduto ma egli rimase sempre profondamente legato alla sua città. Ecco quindi raccontate qui le tappe del dei suoi viaggi.

*il ritorno a Venezia, il carcere, la fuga: per conoscere gli eventi evocati, in questa sala si vive una esperienza immersiva. Per cui, muniti di visore, diventiamo noi stessi Casanova e riviviamo il momento del suo arresto. Perché fu arrestato? Perché aveva comportamenti ritenuti per l’epoca sconvenienti: “frequentava” donne sposate, era assai poco religioso, si era inimicato alcuni patrizi e in generale aveva un comportamento pericoloso per il buon nome e la stabilità del regime aristocratico. 

Casanova Museum and Experience

*il gioco, la società: nel ‘700 il gioco era un’attività che travalicava i confini nazionali e faceva riconoscere le persone di un certo ceto sociale. C’erano ruoli e atteggiamenti da rispettare che permettevano di inserirsi in società e di farsi notare. Ovviamente queste regole erano ben conosciute anche da Casanova.

*scrittore e letterato: come anticipato Casanova stesso raccolse le sue memorie e raccontò la sua vita. Tuttavia la sua produzione su anche nell’ambito del romanzo e della poesia, anche se spesso erano scritti su richiesta di qualcuno o per ottenere qualche riconoscimento. Non gli mancò neanche l’ironia ma il suo talento non trovò riconoscimento nell’epoca. Tanti romanzieri invece si fecero ispirare dalla sua storia e la raccontarono in forma di romanzo.

*cinema: come nella letteratura, anche nel cinema il “personaggio” Casanova ha avuto successo, e non poteva che essere così. Nella stanza dedicata al cinema sono raccolte e raccontate le immagini dei film a lui dedicati, compreso il celebre “Casanova” di Federico Fellini del 1976 interpretato da Donald Sutherland.

*la moda nel ‘700: la stanza del letto. Nell’ultima sala entriamo nei segreti della stanza da letto e degli abiti indossati e tolti. Infatti mentre da una parte un gioco di ombre ci racconta l’incontro tra due amanti, dall’altra parte una cornice racchiude uno specchio dove un uomo e una donna vengono aiutati a vestirsi con i complessi abiti del ‘700.

Casanova Museum & Experience – la moda

Visitare quindi il Casanova Museum and Experience, è un ottimo modo per conoscere meglio questa figura così sfacettata di veneziano illustre. Il Museo si trova nel sestiere di Cannaregio a pochi passi dalla frequentatissima Strada Nova che collega la stazione di treni con la zona di Rialto.

Il museo è aperto tutti i giorni, dalle ore 9 alle ore 19. Prendetevi ca. 1 ora e mezza per visitarlo con calma. Il biglietto costa € 13 e se non siete da soli ci sono diverse combinazioni per adulti e anche per bambini (consiglio mio, magari bambini sopra gli 8-9 anni).

Parlando con Maria Botter, che da qualche mese si occupa della direzione del museo, i progetti per continuare a raccontare questa storia sono molti per il 2019 ovviamente in collegamento con la fondazione che custodisce anche importanti cimeli.

Alla fine della visita, non mancano posti dove fare qualche spuntino e mangiare un cicchetto: c’è la famosa Osteria alla Vedova con le sue polpette o El Sberlefo con il suo cocktail Cinico. Se invece volete mangiare seduti con calma c’è Osteria Antica Adelaide.

Inoltre se il museo ha sollevato la vostra curiosità su questo personaggio, potete chiedere a Best Venice Guide una guida che vi accompagni in un itinerario attraverso la città sulle orme di Casanova. Sicuramente scoprirete tante cose ancora diverse sul nostro Casanova.

Buona visita e fatemi sapere che ne pensate.

Annunci