Se dico Rugagiuffa cosa ti viene in mente? Una calle di Venezia nel sestiere di Castello? Acqua! Vuoi dirmi che veramente non conosci ancora  <<Pala», «Fra», «Lorenz» e «Mala>>? Ok lasciamelo dire, non sai cosa ti sei perso.

Il primo episodio viene pubblicato su Youtube nel maggio del 2014, con la voglia di sfidare i luoghi comuni che Venezia sia oramai solo un posto per turisti. Il regista è Silvio Franceschet che recluta un archeologo, un’aspirante assistente sociale laureata in ebraico, un biologo che studia radiologia e un informatico come protagonisti della serie: Marco «Pala» Paladini, Nicolò «Mala» Vianello, Lorenzo «Lorenz » Pagan e Francesca «Fra» Zanotti. Tutti amici, tutti castellani fierissimi, appassionati di basket e…L’eredità (eh sì, il loro idolo è Carlo Conti).

La serie racconta la vita quotidiana di questi tre giovani coinquilini: avventure tragicomiche in una Venezia descritta con tratti realistici e senza edulcorare le difficoltà. Poi ci sono anche le feste, gli amori, le amicizie, le gioie e i dolori della convivenza, lo studio e la ricerca di un lavoro decente.

I protagonisti di Rugagiffa (by Giro aka girollaz)
I protagonisti di Rugagiffa (by Giro aka girollaz)

All’inizio erano solo tre ragazzi, ma a causa di problemi economici (eh si sa, a Venezia gli affitti costano, eccome) hanno dovuto accogliere in casa la “Fra” che veneziana non è ma è in città per studiare. Nel corso della serie hanno pure dovuto cambiare casa a causa di una qualche incomprensione con il padrone di casa.

Due le stagioni già pubblicate sul canale Youtube  con un’ultima puntata che ci ha tenuti col fiato sospeso “Rugagiuffa non deve finire“: Lorenz infatti è in partenza per la Spagna. Che cosa succederà ora?

I protagonisti di Rugagiuffa
I protagonisti di Rugagiuffa

Dopo la rivolta dei fan alla possibile fine della serie, la produzione rassicura tutti e oggi, 7 marzo 2016, siamo tutti qui in attesa della nuova puntata e inizio della terza serie.

Insomma un bel progetto per raccontare come vive la vera Venezia, un idea che ha sviluppato numeri importanti perché, a tutti gli eventi realizzati per proiettare i nuovi episodi, c’è sempre stata un sacco di gente. D’altronde, solo sul canale Youtube ci sono più di 2 mila iscritti.

Raccontando la vera Venezia, Rugagiuffa racconta anche momenti tipicamente veneziani come il Redentore e la voga a Venezia in preparazione della Regata Storica. Questi a mio avviso sono anche gli episodi più riusciti perché raccontano l’amore per la città e la volontà di viverla ancora da protagonisti.

E allora, buona terza serie a tutti. E ricordate: Castello indipendente, Rugagiuffa capitale!

 

 

 

 

 

 

 

Annunci