E’ stata presentata oggi la 15. Mostra internazionale di Architettura: ecco una piccola anteprima

REPORTING FROM THE FRONT è il titolo scelto dal curatore Alejandro Aravena per la 15. Mostra Internazionale di Architettura. L’esibizione avrà luogo a Venezia dal 28 maggio al 27 novembre 2016 e vedrà la partecipazione di 88 artisti provenienti da 18 paesi.

Ecco alcune delle notizie anticipate oggi durante la conferenza stampa alla presenza del curatore e del Presidente della Biennale di Venezia, Paolo Baratta.

62 saranno le partecipazioni nazionali che riempiranno le sedi espositive degli storici padiglioni dei Giardini, dell’Arsenale e del centro storico di Venezia. Filippine, Kazakistan, Nigeria, Seychelles e Yemen saranno i paesi presenti per la prima volta in Biennale.

Il curatore Alejandro Aravena ha scelto una immagine molto particolare come simbolo della mostra: si tratta di una fotografia scattata dallo scrittore Bruce Chatwin che raffigura una signora anziana che, da sopra una scala, scruta il deserto. Si tratta dell’archeologa tedesca Maria Reiche che in quel modo bizzarro (ma non troppo) studiava delle pietre che sembravano disposte senza alcun senso. In realtà, dall’alto della scala, stava guardando le linee Nazca.

OBDIYRRXHJ30240

Questa immagine è quindi simbolica, secondo il curatore, della volontà di trovare un nuovo punto di vista in architettura dando quindi ascolto a coloro che hanno qualcosa da dire. Una mostra quindi che vuole allargare il fronte del pensiero e interrogarsi sul piano non solo culturale ma anche su quello sociale, economico e ambientale.

“REPORTING FROM THE FRONT” propone dunque di condividere con un pubblico più ampio, il lavoro delle persone che scrutano l’orizzonte alla ricerca di nuovi ambiti di azione, affrontando temi quali la segregazione, le disuguaglianze, l’accesso a strutture igienico sanitarie, i disastri naturali, la carenza di alloggi, la migrazione, l’informalità, la criminalità, il traffico, lo spreco, l’inquinamento e la partecipazione delle comunità. (Alejandro Aravena)

Tra i progetti speciali, è stata anticipata la realizzazione di una esposizione curata dall’architetto Stefano Recalcati, dal titolo “Reporting from Marghera e Other Waterfront” che sarà realizzata al Forte Marghera, Mestre. Tale esposizione presenterà progetti significativi di rigenerazione urbana di porti industriali, contribuendo alla riflessione sulla riconversione di Forte Marghera.

Un altro progetto speciale riguarda le arti applicate e verrà realizzato in collaborazione con il Victoria & Albert Museum di Londra nel Padiglione delle Arti Applicate alle Sale d’Armi dell’Arsenale. Il progetto si chiamerà A world of Fragile Parts e sarà a cura di Brentan Cornier.

Per ulteriori notizie: 15. Biennale Archiettura. 

Annunci